Salute rilevato un calo di vaccinazione contro l'influenza più di 65 anni

Salute rilevato un calo di vaccinazione contro l'influenza più di 65 anni


Foto: overplays di Navarra

MADRID, 30 set (EUROPA PRESS) Il Ministero della Salute, politica sociale e l'uguaglianza invita tutti i 65 anni a farsi vaccinare contro l'influenza dopo aver trovato un declino nella copertura vaccinale di questo gruppo a rischio in anni

 Prima dell'inizio delle campagne di vaccinazione del raffreddore comune da parte delle regioni tra il 15 settembre e il 15 ottobre, il dipartimento guidato da Leire PAJÍN ricordato che più di 65 anni sono il gruppo più numeroso tra i gruppi rischiare istituisce il Consiglio interterritoriale del sistema sanitario nazionale (SSN), che sono anche le donne incinte, malati cronici e pofresionales salute

 Tuttavia, la loro immunizzazione è stato un netto calo negli ultimi anni, passando da un tasso di copertura del 65,7 per cento nel 2009 Campaign 2010-56,9 per cento nella stagione 2010 2011, per un totale di 4,230,087 vaccinati più di 65 anni

 Comuni con una maggiore copertura a questa età sono stati Castilla y León (70,4%), Extremadura (69,4%) e Cantabria (6,3%), mentre altri, come Andalucía (50,7%), Murcia ( 51,3%) e le isole Baleari (51,5%) sono stati quelli che hanno registrato le tariffe più basse

 Fonti consultate da Europa Press ministero hanno sottolineato la necessità di sensibilizzare questi cittadini per il loro aumento di vaccinazione nella stagione in corso, soprattutto perché è un modo per essere avvertiti se l'influenza dello scorso anno impatto più aggressivo era mite, ma quest'anno non sappiamo con certezza cosa accadrà, dicono

 Oltre alla vaccinazione, salute anche consiglia di seguire le norme minime di igiene per prevenire la trasmissione del virus, come la copertura tosse e starnuti e lavarsi le mani di frequente, e ricordare che gli antibiotici non sono efficaci contro l'influenza Cosa c'è di più, rilevare, il suo uso può creare resistenza a questi farmaci

 D'altra parte, tra le novità di quest'anno includono l'acquisto centralizzato dei vaccini da diverse comunità da un accordo con la salute, prigioni di difesa e l'Istituto Nazionale per la Salute pubblica (INGESA)

 Hanno partecipato a tale accordo Aragona, Asturie, Baleari, Cantabria, Castiglia e Leon, Valencia, Estremadura e Madrid, e dalla stessa sono stati acquistati 3,6 milioni di dosi di 10 milioni che si prevede di somministrare questa stagione

15

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha