P & amp; R: Che cosa è la saccarina

P & amp; R: Che cosa è la saccarina

Saccarina è un dolcificante artificiale Il primo ad essere scoperto (nel 1879) e uno dei più controversi Alcuni studi hanno collegato il consumo (giornaliero e importi esagerate) con cancro della vescica nel ratto, tuttavia questi risultati non sono stati confermati nell'uomo generalmente combinato con altri dolcificanti (ciclamato o aspartame) per evitare un retrogusto amaro o metallico per quasi 60 anni era l'unica possibilità di utilizzare come sostituto dello zucchero è il motivo per lungo tempo il termine "mellito" è stato utilizzato come sinonimo di "dolcificante "

Usi di saccarina

Dato che nessun contenuto calorico dolcificante per bevande e cibi leggeri o basso contenuto calorico
Dolcificante per i diabetici in quanto non altera i livelli di glucosio del corpo
E 'utilizzato in caramelle e gomma (gomma) non produce la carie (a differenza di saccarina zucchero non aderisce ai denti o fermentato con i batteri dalla bocca)
Si può trovare come ingrediente in prodotti diversi come: succhi di frutta, gelati, bibite, marmellate, latte, dentifricio, panini, biscotti, gomme da masticare, alcuni farmaci, ecc

Controversia sull'uso della saccarina

La controversia sulla saccarina nasce da uno studio canadese 1977 a ratti, trovando tumori della vescica nei ratti maschi Questo danno non potrebbe mai essere replicata in altri animali, e meno sul umano deve anche dire che la ratti dose somministrata era equivalente a un consumo umano di circa 750 lattine di bibite o 10.000 compresse saccarina al giorno per tutta la vita (cosa impossibile da consumare da tutti)

Questa controversia ha avuto la sua parte e che è stato probabilmente il più studiato di tutti gli additivi alimentari Tutti gli studi successivi hanno dimostrato che esiste un'associazione diretta tra il consumo di saccarina e l'incidenza del cancro

il nostro consiglio

Anche se è molto difficile superare la dose normale dovrebbe essere tenuto presente che sempre più alimenti contenenti dolcificanti artificiali, e ricordare che anche noi abbiamo un effetto lassativo, vomito o diarrea soprattutto madri devono fare attenzione a non abusare

In conclusione si può affermare che, sebbene dolcificanti artificiali come la saccarina, hanno i loro vantaggi è anche vero che hanno loro detrattori
La verità è che favoriscono l'ossessione moda con cibo contare le calorie Cosa che il cibo ha meno calorie Come è già raccomandato e forse contengono solo additivi chimici, acqua e poco altro
E 'molto tipica immagine della persona viene dato un binge e poi bere il caffè con la saccarina

Equilibrio nostra dieta, esercizio fisico, vivere più calmo e guardare per la qualità del cibo che mangiamo è in realtà il modo migliore per rimanere in buona salute e perdere peso

Sempre chiedere il parere del nostro medico o specialista

La dose giornaliera ammissibile

La dose giornaliera accettabile (DGA) di 2,5 mg per chilo (kg) di peso corporeo al giorno, che si traduce in 175 mg per un adulto di 70 kg Questa è la quantità di saccarina si aggiunge a due litri di bibite gassate addolcito dunque, con i dati disponibili finora, non vi è alcuna conseguenza di consumare tutta la vita sane dosi (meno di 20 pillole al giorno) lo svantaggio è che per molte persone a prendere lascia un retrogusto amarognolo

Saccarina è generalmente utilizzato come dolcificante in forma di sale sodico, ma molte miscele commerciali di edulcoranti sono saccarina o ciclamato acesoulfame K

Uso e caratteristiche

  • La sua funzione principale è come dolcificante non calorico è anche usato come alternativa allo zucchero quando è dannoso per il corpo
  • Viene utilizzato nella preparazione di molte bevande analcoliche o alimenti dolcificati quali yogurt È anche essenziale per molti prodotti inclusi nella dieta di diabetici perché non altera i livelli di glucosio del corpo
  • Allo stesso modo, è utilizzato anche nel fare caramelle e gomma, in modo da non provocare la carie, perché questa sostanza non aderisce ai denti
  • Così, questa sostanza è anche usato per fare oggetti come dentifricio o droghe
  • La sua forma può variare, in modo che possa essere presentato sotto forma di compresse, granuli, polvere o liquidi
19

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Personaggi rimasti: 3000
captcha